Atteggiamenti dei genitori verso la scrittura e la tecnologia

introduzione

Come per molte questioni educative, gli investimenti e gli atteggiamenti dei genitori sono importanti influenze sui loro figli. Il sostegno dei genitori ai programmi di scrittura e le convinzioni dei genitori sia sulla qualità della scrittura che sull'importanza della scrittura per il successo futuro possono influenzare le interazioni genitore-figlio intorno al lavoro scolastico e alla scrittura personale. I genitori di oggi credono che la scrittura sia un'abilità essenziale per il successivo successo dei loro figli e che la tecnologia sia una forza generalmente positiva nelle esperienze di scrittura dei loro adolescenti.

La maggior parte dei genitori utilizza Internet.

La percentuale di genitori che sono online è coerente con i nostri risultati del nostro sondaggio Parents and Teens nell'ottobre-novembre 2006. Come nel 2006, l'87% dei genitori di adolescenti afferma di utilizzare Internet. Istruzione, razza e reddito sono i principali fattori che influenzano l'uso di Internet da parte dei genitori.

Utilizzo di Internet da parte dei genitori

I genitori credono che una buona capacità di scrittura porterà al successo futuro.

I genitori oggi sono molto in sintonia con la necessità di buone capacità di scrittura come prerequisito per il successo più tardi nella vita. Più dei quattro quinti dei genitori (83%) sentono che c'è un bisogno maggiore di scrivere bene oggi rispetto a 20 anni fa, rispetto al 9% per cento che ritiene che una buona capacità di scrittura non sia più o meno importante che mai. Solo il 5% ritiene che la capacità di scrivere bene sia meno importante oggi che in passato.

Il riconoscimento dell'importanza di una buona scrittura è particolarmente alto nelle famiglie nere: il 94% dei genitori neri afferma che una buona capacità di scrittura è più importante ora che in passato, rispetto all'82% dei genitori bianchi e al 79% dei genitori ispanici di lingua inglese.

I genitori con livelli di istruzione inferiori sono anche più propensi a credere che buone capacità di scrittura siano particolarmente importanti per il successo nell'economia odierna. Ben l'88% dei genitori con un diploma di scuola superiore o inferiore afferma che la scrittura è più importante nel mondo di oggi, rispetto all'80% dei genitori con almeno una certa esperienza universitaria.

Quando avevo la tua età…

Oltre a misurare l'importanza percepita della scrittura nel mondo di oggi, il nostro sondaggio ha chiesto ai genitori di indicare se ritengono che i loro adolescenti scrivano di più, meno o all'incirca la stessa quantità di scrittura di loro stessi alla stessa età e gli atteggiamenti dei genitori variano ampiamente su questo tema. Mentre quasi la metà dei genitori (48%) ritiene che i propri figli scrivano più di loro stessi alla stessa età, quasi un terzo (31%) ritiene che i bambini oggi scrivano meno. Un ulteriore 20% ritiene che in passato i propri figli scrivano altrettanti adolescenti.



È probabile che i genitori con livelli di istruzione inferiori sentano che il loro bambino scriveDi Piùrispetto a quando avevano un'età simile. Tra i genitori con un diploma di scuola superiore o inferiore, quasi sei su dieci (57%) sentono che il loro bambino scrive più di loro - solo il 41% dei genitori con istruzione universitaria pensa lo stesso.

Mentre i genitori con livelli di istruzione inferiori tendono ad avere una visione positiva della quantità di scrittura a cui il loro bambino è impegnato, alcuni genitori ritengono che il loro bambino scrivaDi menorispetto ai bambini in passato. Ciò è particolarmente vero per i genitori di ragazzi maschi più grandi in particolare. Come notato in precedenza in questo rapporto, i ragazzi hanno meno probabilità delle ragazze di scrivere al di fuori della scuola per motivi personali, ed è improbabile che i ragazzi più grandi in particolare apprezzino la scrittura che scrivono a scuola; in quanto tale, le percezioni dei genitori su questo argomento hanno probabilmente almeno qualche base nei fatti.

Opinioni dei genitori sulla quantità di scrittura, per età / sesso del bambino

I genitori e le madri di minoranza tendono anche a ritenere che il loro bambino scriva meno di quanto facesse alla stessa età. Quattro genitori su dieci neri (44%) e ispanici (40%) ritengono che i loro figli scrivano meno di quanto facessero alla stessa età, rispetto a solo il 26% dei genitori bianchi che condividono questo sentimento. Allo stesso modo, il 35% delle madri afferma che il proprio figlio scrive meno di quanto facesse all'età del proprio bambino, rispetto al 24% dei padri.

I genitori hanno opinioni contrastanti su come la scrittura online del loro bambino sia correlata alle sue capacità di scrittura complessive.

Quando gli viene chiesto di valutare come scrive il proprio figlio su Internet (come e-mail, messaggistica istantanea o pubblicazione su siti di social network) influisce sulle sue capacità di scrittura complessive, il gruppo più numeroso, due quinti dei genitori (40%), si sente che queste comunicazioni non hanno un impatto visibile. Tra i genitori che ritengono che queste comunicazioni abbiano un certo impatto, metà (27% di tutti i genitori) ritiene che queste comunicazioni rendano il proprio figlio uno scrittore migliore e metà (anche il 27% di tutti i genitori) ritiene che il proprio figlio sia uno scrittore più povero come risultato della scrittura che fa online. Un ulteriore 5% dei genitori non è sicuro di come le comunicazioni elettroniche dei loro figli influenzino le loro capacità di scrittura complessive.

I genitori a basso reddito tendono ad avere una visione più positiva della scrittura su Internet dei loro figli rispetto ai genitori con reddito più alto. Tra i genitori provenienti da famiglie che guadagnano meno di $ 50.000 all'anno, il 34% ritiene che la scrittura online del proprio figlio abbia contribuito a renderlo uno scrittore migliore (rispetto al 25% dei genitori con un reddito più elevato) e solo il 17% ritiene il bambino scrive peggio (rispetto al 32% dei genitori con un reddito più alto).

Cosa potrebbe spiegare la divisione uniforme tra i genitori che pensano che le comunicazioni online dei loro figli siano utili per la loro scrittura e i genitori che trovano queste comunicazioni dannose? Non proprietà della tecnologia, poiché gli adolescenti di ogni gruppo hanno la stessa probabilità di possedere un computer, un telefono cellulare, un blog, un profilo di social network e un sito web.

Gli adolescenti con un genitore che vede positivamente la loro scrittura su Internet tendono a godersi la scrittura a scuola più degli altri adolescenti (sebbene, come per i voti e il piacere della scrittura, non c'è modo di determinare la direzione della causalità). Tra questi adolescenti, il 23% afferma di apprezzare la scrittura che fa a scuola & ldquo; molto & rdquo; rispetto al 7% degli adolescenti il ​​cui genitore ha una visione negativa delle proprie comunicazioni online.

I genitori generalmente vedono i computer come una forza positiva nella loro adolescenza & rsquo; sviluppo della scrittura, anche se ha i suoi svantaggi.

I genitori nutrono sentimenti contrastanti su come il computer usa gli aiuti o sminuisce elementi specifici delle capacità complessive di scrittura dei loro figli. Per valutare l'atteggiamento dei genitori verso questo problema, abbiamo presentato ai genitori una serie di otto domande sul modo in cui i computer potrebbero avere un impatto sulla scrittura dei loro figli. Per ogni domanda, gli intervistati ci hanno detto se ritenevano che scrivere su un computer rendesse quell'impatto più probabile, meno probabile o se l'uso di un computer non facesse differenza in quell'aspetto della scrittura dei loro ragazzi.

Le loro risposte indicano che i genitori non vedono i computer come un monolitico 'buono'. o & ldquo; cattivo & rdquo; influenza sulla scrittura del figlio. Piuttosto, la maggior parte dei genitori afferma di apprezzare il valore della tecnologia nell'aiutare i propri figli a scrivere, riconoscendo allo stesso tempo alcuni aspetti negativi e compromessi.

Parental Views: come i computer influenzano la scrittura degli adolescenti

Degli otto impatti sulla scrittura e sulla tecnologia che abbiamo valutato, tre impatti positivi risuonano in modo relativamente forte con i genitori. Questi includono che l'uso di un computer per scrivere consente agli adolescenti di 'scrivere meglio perché possono rivedere e modificare facilmente', & ldquo; presentare le idee in modo chiaro & rdquo; e & ldquo; sii creativo. & rdquo; Tuttavia, sebbene questi impatti positivi attirino i genitori, il 40% o più dei genitori ritiene anche che i computer abbiano un impatto negativo sulla scrittura dei propri figli, inducendoli a prendere scorciatoie, usare ortografia e grammatica scadenti e scrivere troppo velocemente o essere incuranti nella loro scrittura.

Con un margine sostanziale, & ldquo; avere una breve capacità di attenzione & rdquo; è l'impatto meno risonante che abbiamo valutato per questo studio. Solo il 22% dei genitori ritiene che l'uso di un computer per scrivere renda il proprio figlio più propenso ad avere una breve capacità di attenzione, mentre più della metà (53%) afferma che i computer non fanno differenza in questo aspetto della scrittura del figlio.

Complessivamente ci sono poche differenze significative negli atteggiamenti dei genitori su questo tema, con la maggior parte relative alla razza o all'etnia. Quattro genitori bianchi su dieci (42%) ritengono che i computer non abbiano alcun impatto sulla creatività, rispetto al 26% dei genitori neri e al 29% dei genitori ispanici. Oltre la metà dei genitori ispanici di lingua inglese (54%) ritiene che i computer rendano i loro adolescenti più propensi a scrivere troppo velocemente e ad essere negligenti, rispetto al 39% dei genitori bianchi e al 34% dei genitori neri. Inoltre, solo il 56% degli ispanici crede che scrivere su un computer aiuti il ​​proprio figlio a scrivere meglio perché può modificare e rivedere facilmente, significativamente inferiore alla cifra dei genitori bianchi (70%) e neri (77%). Infine, un terzo dei genitori neri (33%) ritiene che scrivere su un computer aumenti le probabilità che il proprio figlio abbia una breve durata dell'attenzione, significativamente superiore alla cifra comparabile per i bianchi (19%).

I padri sono più ambivalenti delle madri sulla questione dello sforzo e delle scorciatoie. Quattro padri su dieci (42%) ritengono che i computer non facciano differenza nelle scorciatoie o negli sforzi complessivi che il loro bambino mette nella sua scrittura, rispetto al 30% delle madri.

Infine, ci sono alcune affermazioni su cui i genitori sono divisi, con un gran numero di genitori che si sentono positivamente e un numero altrettanto grande di risposte negative. Ad esempio, il 40% dei genitori ritiene che scrivere su un computer renda il proprio figlio più propenso a utilizzare un'ortografia e una grammatica scadenti, ma quasi uno su tre (28%) ritiene che l'uso di un computer per scrivere renda questo risultato meno probabile. Allo stesso modo, i genitori sono equamente divisi sul fatto che l'uso di un computer per scrivere renda i loro figli più propensi (22%) o meno propensi (18%) ad avere una breve capacità di attenzione.

Genitori e adolescenti generalmente concordano sull'importanza della scrittura, anche se i genitori ritengono che i computer abbiano un impatto più favorevole sugli adolescenti & rsquo; scrivere rispetto agli adolescenti stessi.

Come vedremo più in dettaglio nella prossima sezione del rapporto, gli adolescenti condividono i loro genitori & rsquo; convinzione che la scrittura sia importante per il loro successo futuro. La maggior parte degli adolescenti crede che la scrittura sia 'essenziale'. per un futuro di successo, ei loro genitori concordano sul fatto che oggi c'è una maggiore necessità di buone capacità di scrittura rispetto al passato.

Adolescenti e genitori sono in qualche modo diversi nelle loro opinioni sull'impatto delle comunicazioni elettroniche basate su testo (come messaggi di testo, messaggi istantanei ed e-mail) sugli adolescenti & rsquo; capacità di scrittura generali. È probabile che un numero considerevole di genitori consideri queste comunicazioni come aventi effetti positivi o negativi sulla scrittura dei loro figli, mentre gli adolescenti credono in modo schiacciante che queste comunicazioni non facciano differenza per le loro capacità di scrittura complessive.

Allo stesso modo, i genitori sono generalmente più positivi riguardo agli effetti dei computer sulla scrittura dei loro figli rispetto agli adolescenti stessi, che probabilmente ritengono che scrivere su un computer non abbia un effetto sulla loro scrittura in modo significativo, né positivo o negativo.

L
Facebook   twitter