• Principale
  • Notizia
  • Popolazioni americane ispaniche e asiatiche in crescita, ma per ragioni diverse

Popolazioni americane ispaniche e asiatiche in crescita, ma per ragioni diverse

La distinzione di essere il gruppo etnico / razziale in più rapida crescita negli Stati Uniti si è alternata tra asiatici e ispanici negli ultimi decenni. Dal 2010, però, gli asiatici hanno avuto il vantaggio. I dati del New Census Bureau stimano che la popolazione ispanica degli Stati Uniti abbia superato i 54 milioni al 1 luglio 2013, con un aumento del 2,1% rispetto al 2012. Nel frattempo, la popolazione asiatica è cresciuta a 19,4 milioni, con un tasso di crescita del 2,9%.

La crescita della popolazione ispanica alimentata principalmente da Y.S. nascite; Asiatici per migrazioneLe nascite negli Stati Uniti sono state la principale forza trainante dell'aumento della popolazione ispanica dal 2000 e tale tendenza è continuata tra il 2012 e il 2013. Il Census Bureau stima che l'aumento naturale (nascite meno morti) abbia rappresentato il 78% del cambiamento totale negli Stati Uniti ispanici popolazione dal 2012 al 2013.

In confronto, la crescita della popolazione asiatica americana è stata alimentata principalmente dall'immigrazione. Il 74% degli adulti asiatici nel 2012 era nato all'estero secondo l'analisi dei dati del censimento del Pew Research Center e la migrazione internazionale ha rappresentato circa il 61% del cambiamento totale nella popolazione asiatica americana dal 2012 al 2013 (i dati dell'Asia-America rappresentano la popolazione che ha segnalato la propria razza da solo o in combinazione con una o più razze, e include ispanici. Gli ispanici sono di qualsiasi razza.)

Le diverse fonti di cambiamento demografico si riflettono nei profili demografici di asiatici e ispanici. Ad esempio, l'età media degli asiatici è 36,3 anni, riflettendo la sua quota maggiore di nati stranieri, rispetto agli ispanici di 28,1 anni, che riflette l'importanza delle nascite negli Stati Uniti per la crescita della popolazione.

Geograficamente, asiatici e ispanici si trovano in modo simile in tutto il paese con la maggioranza di ciascuna popolazione concentrata nell'ovest. Per gli ispanici, il New Mexico ha ancora la più alta quota di popolazione ispanica al 47%, mentre la California ha la più grande popolazione ispanica complessiva (14,7 milioni). Il Texas, il secondo stato più grande per popolazione ispanica, ha visto il più grande aumento numerico della popolazione ispanica dal 2012 al 2013, con una crescita di 213.000 persone. La popolazione ispanica è aumentata più rapidamente nel Nord Dakota -17% rispetto al 2012 a circa 21.000 nel 2013 (il Nord Dakota vantava i tassi di crescita della popolazione più elevati per tutti i principali gruppi razziali ed etnici ad eccezione dei nativi americani e dei nativi dell'Alaska).

La California ha anche la più grande popolazione asiatica (6,1 milioni) e le Hawaii hanno la più grande quota di popolazione asiatica (56%, l'unico stato in cui gli asiatici sono la maggioranza). La California è stata anche sede del più grande aumento numerico tra il 2012 e il 2013, con un aumento netto di 142.000 asiatici. Proprio come con gli ispanici, il Nord Dakota ha visto il più alto tasso di aumento della popolazione asiatica tra il 2012 e il 2013, con un aumento dell'8,4%.



Facebook   twitter